Una nicchia che si espande

Andrea Castello porta la lirica fuori dal teatro

Andrea Castello con MadameSìSì

(Vicenza, 4 agosto 2017) Il baritono Andrea Castello, direttore artistico del festival “Vicenza in Lirica”, grazie alla sua tenacia e capacità di dialogo intende creare un nuovo ponte, coinvolgendo e facendo conoscere il raffinato ed elegante mondo dell’opera lirica e della musica classica, anche a quegli ambienti dove siamo di solito abituati ad ascoltare o gustare altri tipi di arte.
Il legame che Castello sta costruendo vuole coinvolgere un pubblico giovane, quello della notte e delle discoteche. Questo è stato possibile grazie alla sensibilità e collaborazione di Carlo Tessari, in arte Madame SìSì, con cui egli ha instaurato un rapporto di collaborazione che si concretizzerà con la consegna di ben 13 borse di studio o meglio “borsette di studio” così le chiama Madame SìSì, da consegnare a tutti gli interpreti de “L’Orfeo” di Monteverdi in scena al Teatro Olimpico di Vicenza il 6 e 7 settembre.
Un rapporto di collaborazione che vuole tramutarsi in un vero e proprio “dialogo” con i giovani tramite la discoteca. Con questo intento Castello vuole sensibilizzare il più possibile i giovani cercando di portarli al Teatro Olimpico offrendo loro biglietti del tutto vantaggiosi.
L’idea del progetto, che Castello si augura possa evolversi negli anni, è partita proprio durante una serata nel locale di Madame SìSì a Desenzano, dove il direttore artistico ha visto emozionarsi la maggior parte dei giovani nel momento in cui la Drag Queen più famosa del nord Italia, ha rivolto un ricordo alle persone care facendo ascoltare la celebre “Ave Maria” attribuita a Caccini e coreografata in quell’occasione da una scuola di danza classica. Il risultato ottenuto è stato immediato: giovani senza parole, occhi pieni di emozione, pochi elementi che hanno fatto scaturire nell’altrettanto giovane direttore artistico il desiderio di comunicare a questo pubblico il mondo di emozioni che il teatro può trasmettere.
Per l’occasione dunque un gruppo di giovani frequentatori della nota discoteca parteciperà allo spettacolo presso il Teatro Olimpico che sarà loro anticipato da alcuni artisti proprio presso il noto “Artclub Musical Theatre” di Desenzano.

 

 

Commenti chiusi