Category Vicena in Lirica

Vivica genaux

Originaria dell’Alaska, il mezzo-soprano Vivica Genaux è una delle più grandi interpreti di repertori barocchi e bel canto. L’artista è riconosciuta non solo per le sue prodezze vocali e il suo sorprendente virtuosismo, ma anche per l’interpretazione vivida dei suoi personaggi. Il suo repertorio comprende ora 65 ruoli, tra cui 42 ruoli in travesti.
Vivica ha ricevuto nel 2017 il Premio Händel dalla città di Halle (Germania).
Si è esibita in sedi prestigiose come il Centro Nazionale per le Arti dello Spettacolo di Pechino, Symphony Center di Chicago, Barbican Centre di Londra, Metropolitan Opera di New York, il Rudolfinum di Praga, il Theater an der Wien, e Wiener Staatsoper.
Nel 2017, Vivica ha cantato i ruoli di Lepido nel Lucio Cornelio Silla di Händel al Wiener Konzerthaus (registrazione Glossa); Eternità e Diana nella Calisto di Cavalli all’Opera Nazionale del Reno; Malcolm nella Donna del lago di Rossini al Festival di Pentecoste di Salisburgo; e Arsamene (inizio) nel Serse di Händel alla Royal Opera di Versailles, con l’orchestra Il pomo d’oro sotto la direzione di Maxim Emelyanychev.
Nello stesso anno fonda V/vox Academy e supervisiona il primo corso. Dopo il successo della prima accademia, Vivica è invitata a tenere masterclasses presso Hochschule füe Musik Franz Liszt di Weimar e Roma Opera Campus/Fondazione SGM.
Altri concerti nel 2017 la portano a Sisteron (Francia) per un programma di Castrucci, Galuppi e Vivaldi, con l’orchestra Concerto Köln; al George Enescu Festival di Bucarest per un concerto di Vivaldi con Fabio Biondi ed Europa Galante; successivamente anche con Sonia Prina per Gloria e Imeneo di Vivaldi al Théâtre des Champs-Elysées; e trova Thibault Noally e Les Musiciens du Louvre in un programma Händel/Porpora presso l’Auditorium de Catalunya a Barcellona.
Nel 2018, dopo molti concerti sotto la direzione di Diego Fasolis al Teatro de la Maestranza di Siviglia (programma Händel/Vivaldi con Ann Hallenberg), Vivica ha impegni sotto la direzione di Marcello di Lisa presso l’Arsenale di Metz, e Filarmonica di Essen (programma Farinelli); Lars Ulrik Mortensen con Sonia Prina a Copenaghen e Wigmore Hall a Londra (programma Farinelli vs Senesino); e Thibault Noally con Les Accents a la Salle Gaveau a Parigi (programma Händel/Scarlatti). Sarà ascoltata a Lubiana, Vienna, Parigi, Londra, Lisbona, Tolosa, ed Essen come Arsamene nel Serse di Händel. Prima di un concerto con Erin Helyard al Melbourne Recital Centre, ha debutterà nel ruolo di Mandane in Artaserse di Hasse con Pinchgut Opera di Sydney.
Nel 2019, Vivica tornerà a Washington, DC, per il suo debutto come Emma in Zelmira di Rossini con Washington Concert Opera. Successivamente, si unirà ad un gruppo di artisti acclamati per il gala-concerto Farinelli ed amici al Festival di Pentecoste di Salisburgo.

A native of Fairbanks, Alaska, mezzo-soprano Vivica Genaux received Johann-Adolf-Hasse-Stiftung’s 2019 Hasse-Preis and the City of Halle’s 2017 Händel-Preis. Acclaimed for her extraordinary bravura technique and mesmerizing stage presence, Vivica has sung in many of the world’s most prestigious venues, and her career is extensively documented on recordings.
The 2020 – 2021 Season takes Vivica to venues throughout the world. Il Divino Sassone, featuring music by Johann Adolf Hasse, will be heard at the Bayreuth Baroque Opera Festival on 12 September. In November and December, Vivica will portray Megacle in Opernhaus Zürich’s production of Pergolesi’s L’olimpiade. She will say farewell to 2020 with a concert with Europa Galante in Xi’an, China. In January 2021, Vivica will present a concert for Milwaukee’s Florentine Opera, with which company she made her professional début. Further performances in Italy, Spain, Switzerland, and the USA are also scheduled for 2021.
Earlier in 2020, Vivica reprised the rôle of Lepido in performances of Händel’s Lucio Cornelio Silla with Europa Galante in Yokohama and Madrid. She then rejoined Lawrence Zazzo and Lautten Compagney Berlin for performances of Gender Stories in Wiesbaden and Landshuter. On 31 May, her multimedia show Vivica & Viardot was staged at the Salzburger Pfingstfestspiele, and she débuted in the title rôle of Händel’s Tamerlano in Moscow’s Tchaikovsky Concert Hall on 16 July.
Other recent engagements found Vivica in Dresden’s Frauenkirche for a performance with Concerto Köln; in Reggio Emilia for Le Stagioni dell’anima with Il pomo d’oro; in Istanbul with Europa Galante; and in Naples and Rome with Concerto de’ Cavalieri. In Theater an der Wien’s 2019 – 2020 Season, Vivica participated in concert performances of Riccardo Broschi’s Merope, Händel’s Rodrigo, and Hasse’s Irene. She débuted as Trasimede in Merope in Innsbruck in August 2019, and the Dortmund première of Gender Stories was followed by performances elsewhere in Germany and Switzerland.
Vivica’s passion for sharing her experience and expertise with opera’s future stars is manifested in her leadership of masterclass courses and her foundation of V/vox Academy.

Caterina Meldolesi

soprano

Caterina Meldolesi, soprano, nasce a Roma il 24 dicembre 1996.
Si diploma in Canto Rinascimentale e Barocco con il massimo dei voti sotto la guida di Sara Mingardo al Conservatorio Santa Cecilia di Roma. Attualmente frequenta l’ultimo anno di biennio specialistico.
Vince il secondo premio assoluto, il premio della critica e due concerti lirici (Krasnoyarsk Opera House e Parma in Lirica) al Concorso Lirico Internazionale “Salice d’Oro Special Edition” tenutosi al Teatro Coccia di Novara nel settembre 2019. Successivamente vince il secondo premio come componente di Duo da camera al Concorso Internazionale di Musica da Camera “Elsa Respighi” di Verona (ottobre 2019).
Ha cantato nell’oratorio “Passio Caeciliae” di Frisina al Festival “Anima mundi” di Pisa sotto la direzione artistica di J.E. Gardiner (2015). Ha eseguito il “Requiem” di John Rutter in San Paolo fuori le mura a Roma (2015) sotto la guida del Maestro F. Barchi e la “Messa in Si minore” di Bach (soprano secondo) sotto la direzione di P. Capirci all’ Early Music Festival di Roma (2019).
Ha debuttato nel luglio 2016 nel ruolo della Seconda strega in “Dido and Aeneas” di Purcell al Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano (M. Marchetti direttore, M. Kerstan regista). Nel luglio 2017 ha debuttato il ruolo di Amore ne “L’incoronazione di Poppea” al Teatro Due di Roma e nel giugno 2018 il ruolo di Proserpina nell’”Orfeo” di Monteverdi, nello stesso teatro e con lo stesso team creativo ((V. Losito direttore, C. Scarton regista).

Alessandra Visentin

contralto

di calcare fra i più importanti palcoscenici del mondo, fra i quali Teatro alla Scala, Teatro San Carlo di Napoli, Musikverein di Vienna, Brucknerhaus di Linz, Auditorium Nacional de Musica di Madrid, Halle aux des Grains di Touluse, Thèatre des Champs –Elysèes de Paris, Opera Royal Versailles, Festival di Salisburgo, Ravenna Festival, Festival Anima Mundi, Theater Basel, Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, Festival di Macerata, Teatro Luciano Pavarotti di Modena, Opera de Reims, Le Quartz Brest, Festival Opera Rara e Misteria Paschalia di Cracovia, Klangvokal Dortmund,Umbria Musicfest e il Performing Arts Center Seoul Korea.
Ha collaborato con direttori quali Riccardo Muti, Riccardo Chailly, Zubin Mehta, Juraj Valcuha, Franz Welser Most, Riccardo Frizza, Gianluca Martinenghi, Christopher Hogwood, Jean Claude Malgoire, Ottavio Dantone, Andrea Marcon, Federico Maria Sardelli, Claudio Scimone e con registi come Hugo De Ana, Pier Luigi Pizzi, Robert Carsen, Massimo Gasparon, Christian Schiaretti, Pierfrancesco Maestrini, Alessio Pizzech e Alessandra Panzavolta.
Attiva anche nel repertorio contemporaneo ha eseguito in prima esecuzione musiche composte da Oliver Knussen, Alberto Garcia Demestres, Paolo Marzocchi e Silvia Colasanti.
Nelle scorse stagioni ha interpretato con grande successo Giulio Cesare di Handel all’Opera Royal di Versailles e all’ Opera de Reims con la direzione di Jean Claude Malgoire, la Nona Sinfonia di Beethoven al Festival Anima Mundi e alla Sagra Musicale Umbra con la direzione di Zubin Mehta e la Messa Defunctorum di Paisiello al Festival di Salisburgo, Ravenna Festival e
Teatro del Maggio Musicale Fiorentino con la direzione di Riccardo Muti.
Recente il suo debutto al Teatro alla Scala ne La Fanciulla del West di G. Puccini diretta dal M° Riccardo Chailly con la regia di Robert Carsen e incisa per Decca Classic.
Ha debuttato presso il Performing Arts Center di Seoul nella Juditha Triumphans di Vivaldi.
E’ stata ospite al Umbria Musicfest interpretando lo Stabat Mater di Dvorak ed ha inoltre interpretato nel corso della stessa stagione il Sequestro di A. Garcia Demestres al Teatro Luciano Pavarotti di Modena.
Tra gli ultimi impegni annovera un tour europeo con Marc Minkowski e les Musiciens du Louvre con la Johannes Passion di Bach, la Juditha Triumphans di Vivaldi a Basilea con la direzione di Andrea Marcon e la Cetra Baroque Orchestra e l’inaugurazione di stagione al Teatro San Carlo di Napoli con la Fanciulla del West sotto la direzione di Juraj Valcuha e la
regia di Hugo de Ana.
Nella stagione 2019 il debutto statunitense a Boston nell’ Incoronazione di Poppea di Monteverdi con il prestigioso e storico ensemble americano Boston Baroque sotto la direzione di M. Pearlman, il ritorno al Teatro alla Scala di Milano per la Manon Lescaut di Puccini sotto la direzione del M° Riccardo Chailly e per Die Aegyptische Helena di Richard Strauss diretta
FranzWelser Most e al Teatro San Carlo di Napoli per Madama Butteraly per la regia di Ferzan Ozpetek.
Recente il suo accordo con la Chamber Orchestra di New York e Naxos Records per l’incisione delle tre liriche di Respighi. Concerto evento a New York nel giugno 2020.
Dopo aver intrapreso da bambina lo studio della musica con il pianoforte e l’oboe, ha poi studiato canto al Conservatorio G. Verdi di Milano, alla Scuola Civica C. Abbado e al Conservatorio A.Pedrollo di Vicenza.
Allieva dei contralti Bernadette Manca di Nissa e Sara Mingardo, si è perfezionata inoltre con Bob Kettelson e Regina Resnik.
Vincitrice di numerosi concorsi intenazionali tra cui il Concorso indetto dalla Comunità Europea per giovani cantanti lirici del Teatro del Maggio Fiorentino.

Cecilia Gaetani

Mezzosoprano

Nata a Venezia, si è laureata in Canto con il massimo dei voti e la lode nel 2017, presso il Conservatorio “Santa Cecilia “ di Roma, sotto la guida di Sara Mingardo.
Ha debuttato al Festival di Wexford in Irlanda nel 2017, interpretando il ruolo di Lucilla ne La scala di seta e la Rossa ne La resurrezione di Alfano. È stata successivamente invitata nel 2018 ad interpretare Wowkle ne La fanciulla del West e nel 2019 Armelinde in Cendrillon di Pauline
Viardot.
All’Opera di Firenze nel 2018 è stata solista nel Requiem di Mozart e Rosina ne Il barbiere di Siviglia.
Come vincitrice del Concorso Internazionale Kammeroper Schloss Rheinsberg 2018 inGermania, ha debuttato il ruolo di Dorabella in Così fan tutte, ed è stata invitata in seguito ad interpretare il ruolo di Costanza ne L’isola disabitata di Haydn.
Ha debuttato inoltre Meg Page nel Falstaff di Verdi a Royaumont in Francia, e Giulietta in Giulietta e Romeo di Zingarelli al Teatro Malibran di Venezia.

Schola San Rocco

coro

Fondata nel 1993, ha un’intensa attività concertistica in Italia e all’Estero, capace di un repertorio ampio ed impegnativo. Ha collaborato per “Omaggio a Palladio” con Sir Andras Schiff e Cappella Barca dal 2001 per esecuzioni di Bach, Haydn, Mozart, Beethoven, Schubert, Schumann, e con compositori (Morricone, Hersant, Bonato, Valtinoni…), direttori d’orchestra (Spierer, Muus, Andretta, Rigon…), solisti (Brunello, Pirgu, Nakajima, Bertagnolli…), registi (De Bosio, Mentha, De Fusco, Michieletto, Gandini, Cuppone, Patarino…) ed importanti orchestre (Orchestra da Camera di Padova e del Veneto, Orchestra del Teatro Olimpico, Streicher Akademie Bozen, Accademia di San Rocco, Filarmonia Veneta, Orchestra Monteverdi, Il Tempio Armonico, Archicembalo Ensemble). Ha ottenuto importanti riconoscimenti da parte della critica specializzata, in particolare per le incisioni dei “Chori per Edipo Tiranno” di Gabrieli, “Metabolè”, “Missa Jazz” di Impulliti, “Messiah” di Händel, “Choral Fireworks”, “W.Dalla Vecchia: Opere Sacre”, “Wanderung” di Hersant. Fra gli ultimi successi da segnalare la partecipazione Festival di Steyr (Austria), Biennale Musica di Venezia, Festival “Lo spirito della musica”del Teatro “La Fenice”, Bologna Festival, New Year Music Festival in Gstaad (Svizzera), Vespro di Monteverdi (in Teatro Olimpico per Vicenza in Lirica e Basilica dei Frari, premiato dalla critica), Concerto delle celebrazioni del Cinquecentenario di Gioseffo Zarlino, Canti di Prigionia di Dalla Piccola per Amici della Musica di Padova. Ha appena concluso le celebrazioni del 25.mo anno di attività con una lunga serie di concerti con in programma Messe per più cori e orchestra di Antonio Lotti, un Kyrie inedito a tre cori dello stesso autore, e Cantate e Magnificat di J.S.Bach, culminate nel grande concerto per la Stagione della Società del Quartetto, salutato da grandissimo successo di critica e pubblico.

Scheda tecnica delle masterclass di Vicenza in Lirica 2018

 

Monica Bacelli e Barbara Frittoli per le masterclass di Vicenza in Lirica 2018

 

Sede 1
Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari
Vicenza, Contra’ Santa Corona, 25

Lezioni/orari Martedì – Sabato 10,00 – 18,00

Sede 2
Oratorio San Nicola
Stradella San Nicola, 2

Lezioni/orari Mercoledì – Domenica 9,00 – 18,30

Sito www.vicenzainlirica.it www.concettoarmonico.it
Contatti Cell. +39 349.62.09.712

 

1) Master class di canto lirico
Durata 28 Agosto – 1 Settembre 2018
Iscrizioni entro 10 Agosto 2018
Docente Monica Bacelli
Pianista M° Alessandro Marini
Concerto finale degli allievi: Domenica 2 Settembre 2018, ore 11, Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari

2) Master class di canto lirico
Durata 12 Settembre 2018 (dalle ore 14) al 16 settembre
Iscrizioni entro 24 Agosto 2018
Docente Barbara Frittoli
Pianista M° Richard Barker
Concerto finale degli allievi: Domenica 16 agosto 2018, ore 17, Oratorio di San Nicola

Il festival internazionale Vicenza in Lirica è organizzato da
Concetto Armonico, associazione culturale
Via Egidio di Velo 133, 36100 Vicenza
Con al patrocinio del Comune di Vicenza
Con l’ospitalità delle Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari

 

Scarica qui il bando completo con la scheda di iscrizione

Enrolment Form 2018 (English version)

 

La copertina della Sesta edizione del festival Vicenza in Lirica 2018 è la foto di Giulio Bernardi.
Progetto grafico @ Concetto Armonico.

Ritratto di Serena Lazzarini

È una vita dettata dalla passione per la musica e per il sensibile che ci circonda quella di Serena Lazzarini, mezzosoprano tra i più ricercati nel primo decennio degli anni novanta, lanciatissima da un concorso Callas (quello storico organizzato dalla Rai nel 1990) che vinse grazie alla calda pastosità del suo timbro e che la proiettò istantaneamente sui palcoscenici internazionali portandola a collaborare con i più grandi artisti e direttori d’orchestra, un percorso interrotto da gravi problemi di salute che la costrinsero, nel 1998, ad abbandonare la sua promettente carriera, per poi riprenderla in questi ultimi anni.
La incontriamo a Vicenza dove il 5 Gennaio scorso si è esibita nel Santuario di Monte Berico in un concerto organizzato dall’Associazione Concetto Armonico e ciò che ci colpisce immediatamente è la sua grande energia, unita ad una profonda professionalità che, apparentemente per nulla provata dai disagi di una lunga malattia, emerge cristallina, lucida e non offuscata da sterili rimpianti o sbiaditi ricordi.
Debuttò nel 1984 in un piccolo ruolo al teatro Sociale di Rovigo – sua città natale con cui mantiene un stretto legale affettivo – sotto la regia di Giorgio Albertazzi. Certamente il fatto di essere una musicista (ha studiato pianoforte, organo e composizione organistica), di aver collaborato con grandi personalità del teatro musicale (Riccardo Chailly, Maurizio Arena, Myung-whun Chung, Massimo De Bernard, per citarne solo alcuni) e di aver dovuto affrontare un forte choc che di fatto la strappava da tutto ciò che aveva costruito, concorre a creare un ritratto vivido ed immediato della forte personalità dell’artista, del modo di far musica in quel periodo e delle equilibrate e sinergiche connessioni che si creavano in palcoscenico. Grazie a queste esperienze musicali e di vita, la Sig.ra Lazzarini ha trovato quella forza, dignità e gioia che trasmette quando parla della sua carriera e dei progetti che la vedranno impegnata in futuro.
Ciò che la riporta al canto ed a Vicenza (ospite d’onore del concerto “Note di Natale” organizzato dal Festival “Vicenza in Lirica” al santuario di Monte Berico insieme all’Orchestra Giovanile Vicentina diretta da Michele Sguotti e Mariano Doria ed il coro I Cantori di Santomio) è il profondo legame affettivo con il direttore artistico Andrea Castello unito al desiderio di sperimentare la sua vocalità in un repertorio diverso da quello affrontato agli inizi della sua carriera, che la vedeva impegnata nei ruoli più popolari della tradizione (da Azucena alla Principessa di Bouillon) e che si affaccia al Barocco e alla musica da camera.
Dalle dirette ed empatiche parole dell’artista si coglie il suo pensiero dal quale si evince che nulla può essere disgiunto da ciò che profondamente viviamo, in quanto il nostro benessere e la nostra natura influiscono sempre e comunque sulla costruzione di una tecnica, mai intesa come forzatura, ma come naturale emanazione dello spirito.
Ora impegnata anche sotto il profilo didattico: sua principale cura è quella infatti di cercare di creare con ciascun allievo un discorso omogeneo e rilassato atto a rimuovere eventuali durezze ed ostacoli tecnici attraverso un lavoro musicalmente rigoroso e professionale.
Abilissima comunicatrice, donna colta, sensibile e semplice, la sua sembrerebbe oggi figura ideale anche per comunicare con quella giovane platea, presente e curiosa che più che di conferenze illustrative necessiterebbe forse di dialoghi aperti e diretti che, ne siamo certi, anche il pubblico più tradizionalmente inteso certo non disdegnerebbe, sarebbe davvero una boccata d’aria, d’energia e grinta ed il teatro ne ha tanto bisogno!

 

Silvia Campana

Audizioni a ruolo nel corso di perfezionamento e debutto nell’opera L’Orfeo di Claudio Monteverdi

Audizioni a ruolo nel
Corso di perfezionamento e debutto nell’opera L’Orfeo di Claudio Monteverdi
Vicenza, Teatro Olimpico
6 e 7 settembre 2017

Schola S. Rocco, Coro, Orchestra
Francesco Erle, concertazione e direzione
Mauro Zocchetta, scenografia
Andrea Castello, regia

Produzione del Festival Vicenza in Lirica 2017

Premessa

L’associazione “Concetto Armonico” organizza la quinta edizione del Festival Internazionale “Vicenza in Lirica” 2017 e indice le audizioni a ruolo per il Corso di perfezionamento e debutto in scena nell’opera “L’Orfeo” di C. Monteverdi il 6 e 7 settembre 2017 al Teatro Olimpico di Vicenza.
I candidati che intendono partecipare alle audizioni devono superare la prova di preselezione.

Iscrizione alle preselezioni

Per iscriversi alle preselezioni, il candidato deve compilare la Scheda d’iscrizione, allegata al presente bando, ed inviarla corredata dei seguenti allegati:

  • curriculum vitae;
  • foto;
  • registrazione video: con le arie indicate qui a seguire a seconda del personaggio/dei personaggi per cui ci si presenta;
  • copia del versamento della quota d’iscrizione;
  • copia di un documento d’identità valido.

I documenti vanno inviati a: audizioni.concettoarmonico@posta.it
Il termine per l’iscrizione alla preselezione è fissato il 24 aprile 2017. La mancanza di uno dei documenti o l’invio oltre la data del 24 aprile 2017, esclude il partecipante alla selezione. La direzione artistica non è obbligata a dare motivazione della NON AMMISSIONE alle audizioni.

Programma audizione

Selezione con audizione: i cantanti scelti dalla preselezione, riceveranno comunicazione entro il giorno 2 maggio 2017 e dovranno presentarsi all’audizione che si terrà nei giorni 26 e 27 maggio a Vicenza presso la Chiesa di San Rocco in Contrà Mure San Rocco. 28, presentando le arie del ruolo/ruoli prescelti: la commissione giudicatrice si riserverà diritto di ascoltare quanto riterrà necessario. Verranno comunicati dalla direzione artistica del festival il giorno e l’orario preciso per l’audizione e prova con il maestro accompagnatore.

Commissione esaminatrice

La commissione esaminatrice della selezione con audizione sarà composta da:

  • Bernadette Manca di Nissa, contralto e vocal-coach del corso
  • Francesco Erle, maestro direttore e concertatore
  • Andrea Castello, direttore artistico festival Vicenza in Lirica e regista dell’opera

Costi dell’audizione

I candidati devono versare una quota d’iscrizione pari a 25 euro (venticinque euro) nel momento in cui si iscrivono alla prima selezione. Tale quota renderà il candidato socio simpatizzante di Concetto Armonico ed avrà la validità di un anno. Diventando socio simpatizzante di Concetto Armonico, l’artista potrà ricevere particolari agevolazioni durante la programmazione di Concetto Armonico – Vicenza in Lirica.
La tassa d’iscrizione va inviata a:
CONCETTO ARMONICO – ASSOCIAZIONE CULTURALE
BCC CENTROVENETO, Filiale di Vicenza
IBAN: IT60 O085 9011 8000 0008 1026 140
BIC: ICRAITRRGE0
Causale: iscrizione a socio per audizioni corso di perfezionamento 2017
Le spese bancarie sono a carico del partecipante. In caso di rinuncia, la quota non verrà rimborsata. Spese di viaggio, vitto e alloggio per l’audizione sono a carico dei partecipanti.

Prestazioni

I cantanti scelti s’impegnano a partecipare al CORSO DI PERFEZIONAMENTO del 31 agosto 2017 al 5 settembre 2017 secondo il calendario che verrà fornito dalla direzione artistica, e ad esibirsi nei giorni 6 e 7 settembre presso il Teatro Olimpico di Vicenza. Nel caso in cui venga confermata un’altra recita (il giorno 8 settembre), verrà quanto prima data la comunicazione all’artista e costituirà anche l’obbligo di partecipazione. La partecipazione al corso di alto perfezionamento è GRATUITA. I cantanti riceveranno un rimborso spese al termine delle recite, da concordare nel momento in cui viene confermata la partecipazione al corso di perfezionamento. Le spese di viaggio ed alloggio dal giorno 31 agosto al giorno dell’ultima recita sono a carico dell’organizzazione del festival.

Il corso di alto perfezionamento

Il corso di alto perfezionamento, finalizzato al debutto nell’opera L’Orfeo di Monteverdi presso il Teatro Olimpico, è tenuto da:

  • Bernadette Manca di Nissa, perfezionamento del ruolo
  • Francesco Erle, direttore e concertatore dell’opera
  • Andrea Castello, regista del progetto
  • Cristiano Contadin, continuo

Il corso avrà inizio il giorno 31 agosto alle ore 9 e terminerà con l’ultima recita in teatro il giorno 7 settembre o in alternativa l’8 settembre.
La direzione artistica si riserva la decisione di richiedere di sostenere più di un ruolo ai prescelti.
I cantanti che non vengono scelti per la seconda fase di audizioni o che non vengono scelti per interpretare un ruolo nell’opera (durante la seconda selezione), hanno la possibilità di partecipare ad una delle masterclass di alto perfezionamento in canto lirico proposte dal festival “Vicenza in Lirica” presso le Gallerie d’Italia Palazzo Leoni Montanari, con:

  • il contralto Bernadette Manca di Nissa (29 agosto 2 settembre)
  • con il soprano Barbara Frittoli (5 settembre 9 settembre)

alle condizioni previste dal regolamento dei corsi, beneficiando di uno sconto del 20% sulla quota del corso. Le decisioni della giuria sono inappellabili. Sono escluse le vie legali.
I candidati scelti devono presentarsi il giorno 31 agosto con il ruolo a memoria, pena l’esclusione dal progetto.

Riprese di immagini, audio e video

Effettuando l’iscrizione, il partecipante alla produzione de L’Orfeo di Monteverdi organizzata da Concetto Armonico-Vicenza in Lirica 2017, dà il proprio consenso alle riprese e trasmissioni radiofoniche e televisive, su nastri audio e video realizzate nell’ambito delle prove e delle recite, eseguite dall’organizzatore stesso o da persone o istituzioni incaricate. In particolare, il partecipante cede all’organizzazione tutti i diritti delle riprese d’immagine, sonore e video per qualsiasi utilizzo in relazione all’evento. L’organizzazione si riserva il diritto di utilizzare immagini, registrazioni audio e video per la promozione in relazione al presente evento o a futuri eventi oppure di pubblicare le registrazioni sonore e video a scopo dimostrativo e promozionale.

Note

Le presenti condizioni possono subire delle modifiche. Con la firma apportata sul presente bando e sulla scheda d’iscrizione, il partecipante accetta le condizioni elencate.

 

 

ARIE OBBLIGATORIE DA PRESENTARE PER LE PRESELEZIONI

I candidati che s’iscrivono alla prima selezione di audizioni devono sottoporre alla commissione esaminatrice un video secondo quanto indicato qui di seguito:

  • La Musica: Dal mio Permesso amato, Hor mentre i canti
  • Ninfa: Muse honor di Parnaso
  • I Pastore: In questo lieto
  • II Pastore: Ma tu gentil cantor; Questa è Silvia gentile
  • III Pastore: Ma s’il nostro gioir; Ahi caso acerbo
  • Orfeo: Possente spirto; Questi i campi di Tracia (fino a “il coro trafigga”) tenore/baritono
  • Euridice: Io non dirò qual sia; Ahi vista troppo dolce
  • Messaggera: Ahi, caso acerbo; In un fiorito prato
  • Speranza: Ecco l’atra palude
  • Caronte: O tu, ch’innanzi
  • Proserpina: Signor quel infelice; Quali gratie ti rendo
  • Plutone: Benchè severo
  • Apollo: Perch’a lo sdegno

 

 

DOCUMENTI ALLEGATI: Bando Corso perfezionamento 2017

Vicenza in Lirica 2017

A breve sarà pubblicato il programma della quinta edizione del festival Vicenza in Lirica.

Il festival si svolgerà dal 26 agosto al 10 settembre 2017 con importanti eventi e masterclass.

In anteprima al festival, tra aprile e maggio, saranno presentati 3 appuntamenti di rilievo: uno dedicato alla musica sacra, uno all’arte e un’importante concerto dedicato a Vivaldi e Pegolesi.

A breve ulteriori informazioni

Biglietteria e convenzioni 2016

In occasione del Festival “Vicenza in Lirica” sarà possibile acquistare i biglietti per gli spettacoli al Teatro Olimpico presso il botteghino del teatro stesso (aperto dal martedì alla domenica dalle ore 11.00 alle 13.30 e dalle 14.00 alle 16.00). In particolare, l’Olimpico ospiterà domenica 28 agosto la prestigiosa serata di Gala per i 400 anni dalla morte di W. Shakespeare con ospiti d’eccezione, il 7 settembre il Vespro della Beata Vergine di Claudio Monteverdi ed il 10 settembre lo spettacolo conclusivo “Des Knaben Wunderhorn” con il Conservatorio di Milano.

Vicenza in Lirica, in occasione del suo Festival, che ricordiamo essere per la città ed il suo territorio, vuole offrire particolari convenzioni per chi ama il teatro e la cultura: agli abbonati del Teatro Comunale di Vicenza, alle biblioteche della città di Vicenza e della provincia di Vicenza, agli studenti ed insegnanti delle scuole di danza ed agli artisti di cori ed orchestre, naturalmente previa esibizione della tessera associativa e documento, verranno concesse riduzioni sul prezzo dei biglietti.
I biglietti a prezzi convenzionati sono acquistabili solo al botteghino e fino ad esaurimento dei posti.

Per maggiori informazioni contattare l’associazione Concetto Armonico al numero 349 6209712

Il Festival Internazionale “Vicenza in Lirica” è un progetto ideato ed organizzato dall’associazione Concetto Armonico con il sostegno e l’ospitalità del Comune di Vicenza e delle Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari con, il patrocinio del Ministero dei beni e le attività culturali e del turismo, della Regione del Veneto, della Provincia di Vicenza e dell’Istituto Italiano di Cultura di Vienna. La quarta edizione del Festival si svolge dal 27 agosto al 10 settembre 2016 con la direzione artistica di Andrea Castello.