L’elisir d’amore

Tra i capolavori dell’opera comica dell’Ottocento, è il frutto della felice ispirazione musicale di Gaetano Donizetti e di una trama dall’intreccio accattivante e coinvolgente. Romantica e briosa al tempo stesso, ora lirica – come nella celebre aria Una furtiva lagrima – ora squisitamente buffa. L’opera, diretta dal M Sergio Gasparella, è frutto della sinergia tra il Festival Vicenza in Lirica e il Laboratorio Corale IMVCT in collaborazione con l’associazione Crescere in musica. Un allestimento originale che sposta indietro la linea del tempo e che si avvale, per i ruoli principali, dei giovani cantanti vincitori del Concorso Internazionale “Tullio Serafin”: promesse della lirica alle quali, come sempre, il Festival offre un’eccezionale occasione di dimostrare le proprie doti vocali e interpretative.

Nemorino è innamorato della ricca Adina, ma la sua modesta condizione lo fa desistere dal dichiararsi. La vicenda di Tristano, che ricorre ad un filtro magico per conquistare Isotta, lo spinge ad acquistare un “elisir d’amore” dal ciarlatano dottor Dulcamara, tanto più che in paese è giunto, per arruolare nuove leve, il sergente Belcore, che ha iniziato a corteggiare Adina. Ma l’elisir altro non è che una bottiglia di vino: il povero Nemorino si ubriaca e diventa spavaldo, mostrandosi indifferente ad Adina che, indispettita, accetta di sposare Belcore. Ma l’amore farà il suo corso, con o senza elisir…

Teatro Olimpico
venerdì 13 settembre 2019 ore 20.30
sabato 14 settembre 2019 ore 20.30

L’elisir d’amore
melodramma giocoso in due atti di Felice Romani
musica di Gaetano Donizetti
dal libretto Le Philtre di Eugène Scribe

prima rappresentazione assoluta:
Milano, Teatro alla Canobbiana, 12 maggio 1832

personaggi e interpreti

Adina Tsisana Giorgadze

Nemorino Paolo Antonio Nevi

Belcore Giovanni Tiralongo

Il dottore Dulcamara Giovanni Romeo

Giannetta Silvia Caliò

Cori e comparse

maestro direttore e concertatore Sergio Gasparella

regia Piergiorgio Piccoli

costumi Amici di Thiene

parrucche realizzate da Carolina Cubria

light designer Andrea Grussu
maestro alle luci Matteo Bianchi

trucco Riccardo De Agostini


acconciature Sonia Castegnaro (Salone Capelli d’Autore, Brendola), Alessia Manzardo (Salone Elodì, Schio), Elena Paolini (Salone Elena, Lonigo), Doriana Zarpellon (Capelli d’Oro, Zanè)
fotografia Beatrice Milocco

Orchestra “Crescere in Musica” progetto del Liceo Corradini di Thiene

………………………………………..

Laboratorio Corale dell’Istituto Musicale Veneto
maestro del coro Alberto Spadarotto
maestro collaboratore Alberto Piazza

SOPRANI I
Cristina Basso, Kylie Brady, Monica Cellere, Arianna Cherin, Laura Dalle Carbonare, Maria Rosaria Fulmine, Lara Gloder, Sara Gramola, Cinzia Marchiori, Mariagioia Piazza, Doriana Sella

SOPRANI II
Sara Danieli, Emanuela De Rosso, Bruna Ferracin, Irene Gasparella, Giada Grotto, Luisa Marangoni, Patrizia Ramon, Benedetta Ronzani, Alessandra Roverato, Sara Ruaro, Marianna Spadarotto, Enrica Volpi

TENORI I
Andrea Brazzale, Claudio Casarotto, Loris Dalla Costa, Silverio Sella

TENORI II
Francesco Balasso, Lorenzo Caretta, Nikola Crnkovic’, Simone Olivieri, Nico Ruzzene

BASSI
Ludovico Dal Prà, Pietro Gasparin, Alessandro Giacomelli,  Flavio Gloder, Luca Lattanzio, Lino Michelon, Yorgos Papadakis

………………………………………..


produzione Vicenza in Lirica 2019 | Concetto Armonico
direttore artistico Andrea Castello

I commenti sono chiusi.