Letture sotto le Stelle e Letture in Giardino 
Letture sotto le Stelle e Letture in Giardino 

Letture sotto le Stelle e Letture in Giardino 

Festival Vicenza in Lirica 2021
L’Opera è Giovane”
Vicenza 28 agosto – 12 settembre 2021

Letture sotto le Stelle e Letture in Giardino con
Giorgio Appolonia
lunedì 6 settembre alle ore 21 alla Stamperia d’Arte Busato

Il cartellone del Festival Vicenza in Lirica, in programma dal 28 agosto al 12 settembre, è arricchito con incontri, letture, presentazioni e momenti di formazione. Alle nuove proposte editoriali è dedicata la rassegna Letture sotto le Stelle, incontri con gli autori e le loro recenti pubblicazioni, programmati in spazi di raccolta bellezza che permettono un ascolto e un dialogo ravvicinato con gli scrittori.

Quattro saranno le proposte letterarie che il Festival presenterà al pubblico nelle straordinarie cornici della Stamperia d’Arte Busato di Vicenza, del Caffè Galla e del Giardino del Teatro Olimpico.

Dopo il successo del primo appuntamento che ha visto protagonisti alla Stamperia d’Arte BusatoFabio Larovere e Andrea Faini con il libro Ve W – Perché non possiamo fare a meno di Giuseppe Verdi e Richard Wagner, edito da Massetti Rodella Editori con la prefazione di Alberto Mattioli lunedì 6 settembrealle ore 21 sempre alla Stamperia d’Arte Busato, vedrà Giorgio Appolonia presentare il libro Il basso rossiniano, edizioni Lemanna. Il libro è il seguito de Il tenore rossiniano (2019) e precede Il soprano rossiniano e Il contralto rossiniano di prossima uscita completando il quartetto delle voci utilizzate da Gioachino Rossini e dai compositori coevi. Vengono presi in considerazione tredici primi interpreti assoluti, mentre nella seconda parte del volume vengono riportate le interviste a interpreti d’oggi, noti e meno noti, che ci relazionano attorno ai loro studi, allo svolgimento della carriera ed al suo prosieguo.

Per la serate del 6 settembre, il pubblico presente, grazie all’iniziativa di Letture sotto le Stelle, avrà anche l’opportunità di conoscere più da vicino attraverso unavisita guidata, compiendo un fantastico viaggio artistico tra le parole e l’arte litografica, la straordinaria Stamperia d’Arte Busato, tra le più ricercate a livello internazionale.

Il Festival, ideato e promosso dall’associazione Concetto Armonico, con la direzione artisticadi Andrea Castello, gode del sostegno del Ministero della Cultura, della collaborazione, sostegno e patrocinio del Comune di Vicenza, della collaborazione di AGSM AIM, del patrocinio della Regione del Veneto, della Provincia di Vicenza, dell’Archivio storico Tullio Serafin, del Teatro La Fenice. Gode dell’alto patrocinio del Parlamento Europeo per la serata benefica del 29 agosto e si sviluppa grazie all’appoggio fondamentale di sponsor privati, partner e collaborazioni.

Inoltre è inserito nel cartellone “Vicenza estate 2021 – cultura, spettacoli, divertimento” dell’assessorato alla cultura del Comune di Vicenza.

Profilo

Giorgio Appolonia

La prima passione è stata la pittura, poi la mitologia, finalmente il melodramma. Laureato in Medicina e Chirurgia, pratico la professione medica e mi dedico alla ricerca del teatro in musica pubblicando saggi e articoli su riviste internazionali, programmi di sala e per enti lirici.

Inoltre varie monografie: Le voci di Rossini, Domenico Reina tenore luganese, Duecento anni di Opera a Lugano, Giuditta Pasta gloria del belcanto, Carlo Guasco tenore per Verdi, Giovanni Zuccala voce intellettuale dall’Imagna fra la Cisalpina e il Lombardo Veneto, “Il dolce suono mi colpì di sua voce” ovvero Giuseppe Viganoni e i tenori bergamaschi del primo Ottocento. Inoltre il primo romanzo “Cercherò Lontana Terra” attorno al compositore Gaetano Donizetti.

Dal 1992 collaboro con Radio Svizzera di Lingua Italiana dove conduco settimanalmente “Il ridotto dell’opera” (www.rsi.ch/opera).

Sono autore di originali radiofonici quali Farinello, Profondo Scarlatto, Il signait Fryceck, Liszt et Marie nonché di intrattenimenti teatral-musicali dedicati a compositori quali Rossini, Verdi, Mozart, Bellini, Chopin, Wagner, Donizetti, Schubert o “a tema” (il Natale, l’acqua, il mare, il vino, la donna, il risorgimento nella musica).

Fra le collaborazioni: Conservatorio “A. Boito” di Parma, Ateneo Veneto di Venezia, Primavera Concertistica di Lugano, Accademia Filarmonica di Bologna, Donizetti Society di Londra, Amici della Musica di Milano, Musée Tourgueniev di Parigi, LidoMusicAgosto di Venezia, Teatro Donizetti di Bergamo, Teatro San Carlo di Napoli, Università dell’Insubria, Scuola di Foniatria di Ravenna, Settimane Musicali dell’Olimpico di Vicenza, Conservatorio “G. Nicolini” di Piacenza, Arte e Musica sul Lario, Ceresio Estate, Monte Verità di Ascona, Amici della Scala di Lugano, Festival Musica sul Lago di Viverone, NoliMusicaFestival.

Collabora con Claudio Moneta, Vitale Fano, Giuseppe Clericetti, Luciana Serra, Franco Fussi, Fulvio Manzoni, Eleonora Mosca, Andrea Massimo Fantozzi e, all’occasione, con Pamela Villoresi, Roberto Servile, Denia Mazzola Gavazzeni, Francesco Ellero D’Artegna, Linda Campanella, Benedetta Laurà, Matteo Peirone, Lucia Rizzi, Elena Ballario, Giusy Colombi, Paolo Viscardi.

Sabato 11 settembre, ore 11
GIARDINO DEL TEATRO OLIMPICO
Letture in giardino
Presentazione del libro Il violino di filo di Matteo Grimaldi, edizioni Giunti.
Interviene Matteo Grimaldi
Ingresso gratuito.

Domenica 12 settembre, ore 18
CAFFE’ GALLA 1880
Letture sotto le Stelle
Presentazione dei libri Pazzo per l’opera – istruzioni per l’abuso del MelodrammaeVa pensierodi Alberto Mattioli, edizioni Garzanti.
Intervengono Alberto Mattioli e Cesare Galla (relatore).
Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.

Ufficio stampa
Studio Pierrepi – Padova
Alessandra Canella
mob. (+39) 345 7154654
canella@studiopierrepi.it
www.studiopierrepi.it