Sabino Lenoci

widget-lenociGiornalista e critico musicale, dopo gli studi classici con indirizzo musicali, frequenta corsi professionali per coordinamento grafico e progettazioni editoriali.
Negli anni ‘70/’80 collabora presso una Casa Editrice, Editoriale Galfa di Milano, dove progetta, fonda e coordina due riviste specializzate nel campo dell’arredamento.
Passa poi alle collaborazioni con diverse riviste specializzate nel campo teatrale e musicale.
Nel 1986 progetta e fonda, insieme a Giorgio Banti, il primo mensile dedicato esclusivamente al melodramma: “l’opera” che, ben presto si guadagna la stima del mondo musicale internazionale facendo sì che la rivista si affermi come “leader” dell’informazione e della critica musicale internazionale.
Verso la fine degli anni ‘80, progetta e cura la collana “I grandi protagonisti”, una serie di volumi della Casa Editrice Treves Publishing di New York, dedicata ai più grandi compositori d’opera e direttori d’orchestra.
Dal 1990 al 1994 collabora con la Rai per una trasmissione radiofonica su RadioTre dedicata al mondo lirico, in particolare per quello giovanile, senza dimenticare i grandi artisti della lirica internazionale con trasmissioni biografiche su Giulietta Simionato, Giuseppe Di Stefano, Renata Tebaldi, Maria Callas ecc.
Collabora, sempre in quegli anni, con Teddy Reno per il “Premio Lauri Volpi” che viene trasmesso su RaiDue.
Per circa due anni ricopre la carica di Consulente Artistico e presentatore di eventi musicali, presso il Circolo Culturale “Rosetum” di Milano.
Dal 1994 al 1996 è Responsabile della sezione Musica di Tele+3 dove idea e conduce una trasmissione settimanale: “Scena e Retroscena” (reportage teatrali di tutti gli eventi musicali in Italia e all’Estero con scelta ascolto di brani d’opera), un appuntamento televisivo in chiaro che ha riscosso molto successo presso gli appassionati di musica.
Negli anni 2000/2001 presenta un progetto, richiesto da Mediaset, di una sezione culturale sul sito web Mediasetonline. Progetto che viene approvato e inserito nel TGCOM di Canale 5.
Nel 2000 crea e fonda, sempre insieme a Giorgio Banti, la rivista “Musical!”, primo periodico dedicato al teatro musicale leggero.
Oltre alla vasta attività di consulente musicale di varie istituzioni e alla stesura di testi librari dedicato ai grandi della musica è spessissimo membro di Giuria di quasi tutti i Concorsi lirici italiani ed esteri. In alcune di queste ricopre la carica di Presidente della Commissione esaminatrice.
Nel 2000 crea “l’opera Award”, che ben presto diventa un “evento” musicale molto atteso da tutti gli appassionati e non. Registrato e mandato in onda dalla Rai.
Nel 2003 progetta e realizza il “Musical Award” al Teatro Nazionale di Milano, sede di moltissimi eventi musicali. Tutte e due le manifestazioni hanno la ripresa televisiva.
In questi ultimi anni continua a dividersi tra la direzione delle riviste e la consulenza artistica presso istituzioni e manifestazioni culturali, come l’Accademia Verdiana di Busseto.
Dal Gennaio 2005 è docente presso l’Accademia del Teatro alla Scala, dove tiene dei corsi sulle arti dello spettacolo: regia, scene e costumi, oltre all’interpretazione e ai fotografi di scena.
Dal 2006 è docente di Teatro Musicale presso il Liceo Musicale Licos di Pavia, grazie a queste docenze presso Scuole, idea e progetta, insieme al Professor Davide Garattini, collaboratore della redazione de “l’opera” e vicedirettore della rivista “Musical” una serie di Libro-Fumetto dedicato all’opera per l’insegnamento della cultura presso i bambini e gli adolescenti.
Dal 2006 è consulente musicale del “Centro Culturale Elena Obraztsova” di San Pietroburgo dove organizza Concerti e Recital presso la Filarmonica di San Pietroburgo e al Palazzo Costantino (sede del Presidente russo). Ricopre anche la carica di membro della Commissione al “Elena Obraztsova Competition” di San Pietroburgo.
Dal 2007, è Direttore Artistico del Festival e Concorso Spiros Argiris di Sarzana e del Festival di Musica a Sarzana, Lerici e Pietrasanta.
Dal 2008 collabora con la Rai e con Pippo Baudo ed è consulente per programmi lirici, tra i quali “Serata d’Onore – Lirica” e “Domenica In”, edizione 2009 e 2010 per il Concorso per giovani cantanti lirici; in entrambe le trasmissione ricopriva anche la carica di coordinatore e giurato in commissione.
Dal 2009 è docente al Politecnico di Milano per una serie di corsi sul Teatro d’Opera su regia scene e costumi.
Dal marzo 2010 è responsabile di due “video-magazine” di opera e musical trasmessi sui video di tutte le rotte della Compagnia aerea Alitalia, nazionali e internazionali.
Da Luglio 2010 è Direttore Artistico della “Accademia Lariana di perfezionamento di giovani musicisti – Antonio Ghislanzoni” di Abbadia Lariana/Lecco.
Dal 2011 crea, insieme al Prof. Davide Garattini, “OperaPromotion”, Associazione Culturale per la promozione di eventi musicali in tutto il mondo attraverso master class, recital, progetti didattici nelle scuole, produzioni operistiche con giovani cantanti e grandi big del mondo lirico internazionale.
Dal 2011 è direttore della Commissione Giudicatrice del Concorso Marcello Giordani e direttore artistico della MG Foundation di New York per la promozione di giovani cantanti internazionali.
Dal 2012, attraverso gli Istituti Italiani di Cultura, organizza Recital e Master Class di grandi artisti italiani in Brasile, Russia, Ucraina.
Dal 2013 è Coordinatore e Responsabile del nuovo “StreamOpera” video portale per la tv web.
Attualmente collabora, per iniziative culturali e promozioni, presso Teatri internazionali come il National Centre of Performing Arts di Pechino, la Royal Opera House di Muscat, il Teatro Sao Pedro di San Paolo del Brasile, tra i tanti.
Svolge intensa attività organizzativa di eventi culturali in tutto il mondo in prestigiosi Teatri come ad esempio al Teatro alla Scala per la serie di incontri sulle “Grandi voci alla Scala” da lui ideati e programmati nel Ridotto dei Palchi “Arturo Toscanini”.
Organizza e coordina Concorsi internazionali per giovani cantanti lirici, come il “Premio Etta Limiti” per la Rai a Milano, il “Premio Tito Schipa” di Lecce, tra i tanti.

Commenti chiusi